Aiuto! Gli alimentari!

Ancora una volta gli americani-realtà battono la satira-finzione.

Un aereo Usa dedicato al lancio di aiuti umanitari in Afghanistan ha centrato, con una cassa di alimentari e coperte, una donna ed un bambino, uccidendoli.

Questa notizia ha un potenziale comico e tragico allo stesso tempo, da sola vale mille vignette, cinquanta spettacoli di cabaret.

Il tono tragi-comico della questione viene ovviamente amplificato dagli spokesmen del Pentagono che si trincerano nell’ottusità delle dichiarazioni di rito: “Gli USA sono molto addolorati. Si fa presente che molto tempo e attenzione sono dedicati alla scelta dei luoghi ritenuti idonei a ricevere gli aiuti umanitari”.

Insomma viene voglia di dirgli grazie due volte: una per l’errore ed uno per la cura che ci hanno messo nel compierlo.

Ho un solo dubbio: che non si tratti di un incidente.

Gli americani si sa, preferiscono dirsi fessi che bastardi: all’inizio della guerra hanno centrato tre volte – ufficialmente per sbaglio – un deposito della Croce Rossa; in realtà forse lì si celava un centro logistico Taliban ma guai a sputtanare la Croce Rossa. Ancora, a Belgrado, durante l’attacco al regime di Milosevic, fece scalpore il bombardamento dell’Ambasciata Cinese; ufficialmente uno sbaglio colossale ma i bene informati sussurrano che da lì operasse l’intelligence jugoslava, ben coperta dal regime di Pechino, insomma guai a sputtanare i cinesi.

Ma chi volevano colpire i top gun USA buttando quella cassa dall’alto?

Ma che domande: una delle figlie di bin Laden, una di quelle date in sposa ora al mullah, ora al Fratello Terrorista Musulmano, ora a tutti e due per cementare i legami in Al Qaeda.

Le figlie dello sceicco con i loro matrimoni, spesso smentiti, sono in assoluto la miglior barzelletta di questa guerra.

Ma sono anche un bersaglio per i pignoli militari USA, pur nel rispetto delle regole della cavalleria militare: “una donna non si tocca nemmeno con un fiore”.

Meglio una cassa da un quintale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: