Jonkipedia – Fondi Comuni di Investimento

Sono quelli che si portano a fondo i vostri investimenti, in modalità azionaria, obbligazionaria o monetaria.

Si prendono generalmente un terzo del vostro guadagno annuale tramite le famigerate commissioni di gestione e distribuzione, e se la prendono anche se voi perdete. Sui monetari guadagnano 1% su un rendimento atteso del 3%. Gli Obbligazionari 2% sul 5%. Gli azionari più del 5%. In più si paga per entrare, oppure per uscire.

In questo han trovato un terreno comune con il fisco italiano, che tassa i guadagni giornalieri dei vostri fondi anche se non li liquidate. Vi tassano quando va su. Se va giù non vi detassano quindi vi tassano anche quando va giù.

I fondi battono il cosiddetto benchmark, o Indice di riferimento, una volta su dieci. Statisticamente si otterrebbe in media una performance migliore utilizzando come gestore un orso ubriaco che investisse in modalità randomica, collegato al terminale Bloomberg.

Per finire la maggior parte dei fondi italiani appartiene alle banche che li distribuiscono che hanno quindi un conflitto di interesse. Se certi titoli in mano alla banca stanno per diventare carta straccia la tentazione di venderla ai propri fondi, quindi ai risparmiatori, diventa irresistibile. E le banche solitamente non resistono.

Oggi si parla di crisi dei Fondi Comuni. I risparmiatori fuggono in massa. Chissà perché.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: