I ceti medi, il fascismo: parla Robin

Robin Hood Tremonti è davvero scatenato. Al G-8 di Osaka, in Giappone, parlando della presunta crisi economica internazionale, Giulio paventa una crisi democratica per l’impoverimento dei ceti medi nei paesi avanzati. Addirittura evoca il nero spettro del fascismo: “l’impoverimento dei ceti medi, storicamente, ha avuto un solo esito: il fascismo. E finché siamo in tempo è necessario intervenire”.

Ecco, i ceti medi. Chi sono? Tremonti non lo specifica ma si sospettano i funzionari pubblici, gli impiegati, gli insegnanti, i lavoratori autonomi, le casalinghe, i precari ad alto tasso di istruzione. Escludiamo gli ultimi operai metalmeccanici rimasti, sennò il ceto povero si svuota di contenuto.

Sostanzialmente non vogliamo disquisire sull’analisi storica. Il fascismo “reale” nel Novecento si stabilì in Italia, poi Germania, poi in Spagna. Non abbiamo le competenze per stabilire cosa facessero allora i ceti medi. In Italia e Germania sostanzialmente erano poveri tutti, dopo il disastro della Prima Guerra Mondiale. In tutti e due i paesi, come poi in Spagna, l’esempio plateale della rivoluzione russa agì con forza spingendo più i ceti ricchi (che quelli poveri) a trovare un’alternativa al comunismo, con il fascismo in Italia, il nazismo in Germania ed il franchismo in terra iberica.

Va detto che oggi non si parla più di ceto medio, ma di un “generone” indistinto tra le classi sociali, diluito dalla globalizzazione e dall’evoluzione dei consumi, appiattiti dalla mercificazione dei prodotti e delle idee. Ma poi che vuol dire impoverimento del ceto medio? Il ceto povero è già povero, il ceto ricco di certo non si impoverisce, se non dopo centinaia di anni e magari con una rivoluzione di mezzo. Il ceto medio forse dovrà fare una vacanza di meno, rinunciare al ristorante ed alla playstation 3. Ma tirare fuori il Fascismo ogni volta che sale il prezzo delle banane è fuori luogo. Da chi dobbiamo aspettarci poi la nuova marcia su Roma? (a piedi visti i costi della benzina): da Storace, dalla Santanché, da Ciarrapico?

Per il momento l’impoverimento dei ceti medi ci ha portato Tremonti e Berlusconi.

Per il futuro si accettano scommesse.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: